martedì, agosto 15, 2006

Cavit, sei il massimo


Tranquilli, non ho preso un colpo di sole.
Tutta colpa del solito Alder, che in questo post elenca i top ten tra i vini ordinati nei ristoranti USA. ( Qualcuno s'e' preso la briga di tenere il conto).

Bene, una bella sorpresa, il terzo classificato e' il Pinot Grigio di Cavit. Niente Gaja, niente Barolo boys, l'eccellenza italiana e' rappresentata da Cavit.
Considerazioni: naturalmente non c'e' di che stupirsi, semmai si sorride; rassegniamoci, i consumi non sono fatti da (noi?) enosnobboni, ma dalle masse che guardano al portafogli. Cosi', conseguentemente, tutti i dibattitoni tra innovatori e tradizionalisti, barrique si o no, trucioli e osmosi inversa e via degenerando, non sembrano essere gran che centrali, ma molto periferici, se consideriamo il nostro giulivo mondo dal lato del fatturato.
Sara' un caso, son ripartiti gli spot del tavernello.

6 commenti:

  1. e dice "il successo di tavernello invita a riflettere" oltre che "il tretra .. è come anzi forse migliore della bottiglia"
    mah...... un sarà niente o forse qualcuno ci crede
    ciao luciano
    ps lo ho fatto assaggiare al mio nonno (92 anni) e gli è sembrato di tornare giovane quando bevevano l'aquato di settima passata

    RispondiElimina
  2. Venti anni fa esistevano gli HI-FI esoterici, con ampli valvolari in classe A e via discorrendo. Io ero uno di quei patiti. La gente, però, stranamente, comprava impianti stereo di ben più bassa qualità ed ascoltava malamente, secondo noi appassionati, musica gracchiante e infedele.

    Ora gli impianti esoterici sono pressochè spariti, l'HI_FI è l'ombra di se stessa. Le casse sono per lo più in legno/plastica e la lana di roccia non sappiamo neanche più cosa sia.

    Speriamo che al vino non succeda la stessa cosa.

    RispondiElimina
  3. beh si sa che il mercato è una cosa e le papille sono un'altra. non vedo lo scandalo.
    Visto che Cavit risiede dalle mie parti ti segnalo questo vino premiato per il gusto. Il premio andrebbe pure per il coraggio e la fatica di pensare e coltivare viti a 600 mt !!
    http://robertopallanch.splinder.com/post/8899735
    Ciao !
    Davide

    RispondiElimina
  4. anzi questo è il link corretto:
    http://www.comune.villalagarina.tn.it/vivere_a_villa_lagarina/economia/agricoltura/nambiol_html

    dav

    RispondiElimina
  5. Beh, accostare la Cavit alla Caviro (Tavernello)...non è che esageri un po'??
    ;-))
    Lizzy

    RispondiElimina
  6. @Luciano: la storiella del brick che sarebbe meglio del vetro meriterebbe una pernacchia (o un post, non so).
    @Fra: sai che la cosa del vino/musica e' un parallelismo che uso spesso? Ma vale pure per altri àmbiti..
    @Lizzy: cavit e caviro, chi dei due si sentira' offeso? :p

    RispondiElimina