martedì, novembre 21, 2006

Scusate se mi scappa

Scusate se mi scappa di citarmi addosso.
Leggendo Sandro Sangiorgi, nelle sue ultime miniature, dice: "oggi lo sport preferito dei critici, degli osservatori e dei consumatori improvvisati redattori di schede è cercare la mineralità". Immodestamente, s'e' accesa la lampadina; ue', cosa mi ricorda? Ah, si, questo: "se avessi un euro per ogni volta che ho sentito formulare il termine minerale durante questi quattro giorni, non avrei bisogno di lavorare, mai più".

[Cio' detto, leggetevi tutta la miniatura, che e' una roba assai seria ed interessante. In piu', non perdetevi l'editoriale]

Comments:
Assolutamente d'accordo, con entrambi.
Con Sandro mi sono già complimentata, anche per l'editoriale, con te mi complimento adesso.
Dopo il frutto, il fiore, il minerale, che altro?
Ah già, i nomi e le città....ops, ho sbagliato gioco!
;-))

L.
 
Ps. Non sono anonima!
E' questo cavolo di @!..azz... che fa finta di non riconoscermi!
 
Fiorenzo, non riesco a trovare il modo di inviarti un trackback a questo post, quindi ti informo così, con un commento.
Mi hai dato un bellissimo spunto per approfondire un po' la questione e ho, come si dice, "sviluppato" l'argomento in questo post:
http://www.aristide.biz/2006/11/il_mito_della_m.html
Grazie e a presto.
 
Effettivamente non sono trackbackabile. Credo ci sia qualche intruglio html da inserire nel template, ma la pigrizia mi travolge.
 

Posta un commento





<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica (in effetti, è molto meglio, ha!) in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale, bla, bla, bla. Le immagini inserite in questo blog sono allegramente scaricate da Internet; se la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore (uffa), avvisatemi, che vedrò di toglierle (ri-uffa).

E se ancora non basta, ecco i miei Tumblr, Facebook, Flickr, Twitter, FriendFeed, LinkedIn, e la pagina Facebook dell'enoteca. (Una botta di robe social).